Porti: prospettive di ripresa per le merci | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Porti: prospettive di ripresa per le merci

Le ultime statistiche sul traffico delle merci nei porti italiani confermano le stime di perdita già anticipate nei mesi scorsi, dopo lo scoppio della pandemia.

Assoporti, l'associazione che riunisce tutte le Autorità di Sistema Portuali in Italia, ha tracciato una riduzione di poco più di 53 milioni di tonnellate movimentate. Perdite sono state rilevate anche in altri segmenti dei traffici via mare, ovviamente con variazioni in base alle regioni e alle tipologie di merci.

A pesare su questi risultati, la contrazione della produzione, della domanda e degli investimenti a causa della diffusione del nuovo coronavirus.

Daniele Rossi, presidente di Assoporti, ne parla con Massimo De Donato nel corso di Container su Radio 24, illustrando le prospettive per l'anno in corso, anche alla luce dell'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Già a partire dal dicembre 2020 e nel mese di gennaio, il clima di fiducia ha dato segnali positivi. I porti italiani devono confrontarsi però anche con i porti del Nord Africa, che hanno regimi fiscali agevolati, e con sistemi logistici più efficienti, come quelli degli scali del Nord Europa.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast